IRAN

Iran: Viaggio nell’Islam tra architettura e archeologia

Calendario Partenze

Elenco delle partenze

Medioriente

Descrizione

VEDI LE FOTO

Quota individuale comprensiva di:

  • Voli intercontinentali di linea
  • Volo interno in classe economica Tehran/Shyraz
  • Trasferimenti in bus GT ad uso esclusivo per tutta la durata del viaggio
  • Sistemazione in hotel 3 e 4 stelle (camera doppia e prima colazione)
  • Guida in italiano per tutto il viaggio
  • Ingresso ai siti e ai musei indicati nel programma
  • Assicurazione medico-bagaglio

La quota non comprende:

  • I pasti
  • Tasse aeroportuali 200 € ca., da riconfermare al momento dell’emissione
  • Mance, bevande ed extra in genere
  • Tutto quanto non espressamente specificato

IL PROGRAMMA

PRIMO GIORNO

Italia – Iran. Volo dall’Italia. Arrivo a Teheran. Disbrigo formalità di ingresso. Incontro con la guida. Trasferimento in hotel e pernottamento.

SECONDO GIORNO

Teheran. Dopo la prima colazione, incontro con la guida e inizio visite: la porta Baq-e-Melli ed il palazzo del Golestan, il Museo Nazionale dedicato alla straordinaria storia archeologica dell’antica Persia. La città e le sue molteplici manifestazioni. Interessanti anche le viste al Museo dei Vetri e della Ceramica. Rientro in hotel. Pernottamento.

TERZO GIORNO

Shyraz – Persepoli – Shyraz. Trasferimento in aeroporto e volo per Shyraz. Arrivo e inizio delle escursioni. Andremo a Pasargade (ca. 100 km), dove si potranno ammirare i resti della capitale di Ciro, con la sua famosa Tomba, risparmiata dalla distruzione di Alessandro il Grande. Visita alla necropoli di Naqsh-e-Rostam che conserva le tombe scolpite nella roccia, di Dario I e di tre suoi successori. Arriviamo a Persepoli, la mitica capitale di Dario Il Grande, patrimonio dell’Umanità Unesco, i suoi resti rappresentano uno dei più imponenti complessi del mondo classico. Rientro a Shyraz. Pernottamento.

QUARTO GIORNO

Shyraz. Giornata dedicata alla visita di Shiraz, antica capitale, culla di poeti e personalità della cultura sciita. Vedremo i mausolei di Hafez e Saadi, grandi poeti persiani, la moschea di Nasirol, il mausoleo Shah Cheragh, i giardini di Bagh-Eram ed il vecchio bazaar, uno dei più suggestivi dell’Iran. Rientro in hotel. Pernottamento.

QUINTO GIORNO

Shyraz – Kerman. Trasferimento a Kerman (500 km ca.). Attraversiamo parte del deserto di Dasht-e-Lut, una interessante zona agricola destinata alle coltivazione di palme da dattero e alle piantagioni di pistacchio. L’itinerario a strada offre il percorso, di 500 chilometri di ottima strada, attraverso un ambiente che alterna steppe a montagne, punteggiato qua e là da verdi oasi. Arrivo a Kerman. Trasferimento in hotel. Pernottamento.

SESTO GIORNO

Kerman. La città è situata a 1750 metri, famosa nel passato per la sua felice posizione sulle rotte con l’Asia. Conserva molto gli eleganti edifici storici e l’antico bazaar. E’ un importante centro per produzione dei tappeti. Visiteremo la Moschea del Venerdi, i bagni Ganjali Khan con i badgir, le torri acchiappa vento. Poi un’escursione alla cittadella di Rayen ed all’oasi di Mahan. Rientro a Kerman dopo aver fatto una sosta Mahan, grazioso villaggio su cui si staglia la cupola azzurrina del mausoleo del XV secolo, che ospita la tomba di Shan Nematolah Vali, fondatore di una storica confraternita di Sufi iraniani. Rientro in hotel. Pernottamento.

SETTIMO GIORNO

Kerman – Yazd. Ci spostiamo verso Yazd (ca. 300 km). All’arrivo visiteremo il complesso Amir Chaghmaq, la Moschea del Venerdi e il bazaar . La città, centro del culto dedicato Zarathustra, fu visitata nel 1272 da Marco Polo, che la descrisse splendente di moschee: ancora oggi si mostrano nella loro magnificenza. Vedremo le Torri del Silenzio (luoghi di sepoltura dei Pharsi che lasciano mangiare i loro cadaveri dagli avvoltoi) e il Tempio del Fuoco, dove arde la fiamma sacra perenne custodita dai sacerdoti. Pernottamento a Yazd.

OTTAVO GIORNO

Kerman – Isfahan. Trasferimento in direzione di Isfahan (370 km ca.). Lungo il percorso, che alterna paesaggi di alte montagne e distese desertiche, si farà sosta a Nain, alla moschea Masjid-i-Jomeh del X secolo con il suo raffinatissimo mihrab (la nicchia interna decorata e rivolta verso la Mecca) e il prezioso minbar (pulpito) del XIV secolo. Arrivo a Isfahan, gioiello dell’arte safavide (dinastia sciita, che regnò in Persia dal XVI al XVIII). Pernottamento.

NONO GIORNO

Isfahan. Giornata dedicata alla visita della città. Antico crocevia di commerci e carovane, la mitica Isfahan è oggi una città elegante. E’ con la dinastia safavide, durante il regno di Shah Abbas I (1587-1629), che si arricchì di moschee e palazzi, divenendo centro culturale del popolo persiano. Visiteremo la piazza dell’Imam, la più grande al mondo dopo Pechino, con le sue cupole, minareti e arcate, la moschea di Sheik Lotfollah, i palazzi di Ali Qapu e Chehel Sotun, il minareto e la moschea dell’Imam, la moschea del Venerdi, la Cattedrale di Vank, Palazzo Hasht Behesht, i ponti Khaju e Shahrestan e il Bazar. Rientro in hotel. Pernottamento.

DECIMO GIORNO

Isfahan – Teheran. Ancora del tempo per Isfahan. Traferimento a Teheran (450 km). In aeroporto per l’imbarco sul volo per l’Italia.

UNDICESIMO GIORNO

Isfahan. Rientro in Italia nel mattino.

Privacy: Accetto i termini della Privacy Policy.*

400 401 406

INFORMAZIONI UTILI

DOCUMENTI:
PRECAUZIONI SANITARIE:
IN VALIGIA:

Turismo Sostenibile Srl, Piazza Virgilio 34 | 57037 - Portoferraio Isola d'Elba (LI)
P.I. 01708200496 | Codice SDI: SUBM70N

Facebook Messenger
Live Chat
Invia con WhatsApp